Gallerie foto Puglia

In questa pagina potrai trovare diverse fotografie di cittadine, monumenti, luoghi di interesse, il mare, le spiagge e paesaggi in Puglia.

Descrizione:

Confina a nord-ovest con il Molise, a ovest con la Campania e la Basilicata ed è bagnata dal mare Adriatico a est e nord e dal mar Ionio a sud. Comprende le province di Bari (capoluogo), Foggia, Barletta-Andria-Trani, Taranto, Brindisi e Lecce. La Puglia è la regione più orientale d'Italia: la località più ad est è Punta Palascìa (Otranto), distante 78 chilometri dall'isola greca di Fanò e dalle coste dell'Albania.

Le coste, oltre ad essere la regione più orientale d'Italia la Puglia, con circa 800 chilometri di coste è una delle regioni italiane con maggiore sviluppo costiero. Lungo la costa si alternano tratti rocciosi (come sul Gargano), falesie (coste rocciose dalle pareti a picco), ma anche litorali sabbiosi (come lungo il Golfo di Taranto).

Architetture religiose, nelle architetture religiose, le chiese pugliesi recepirono caratteri lombardi, pisani, borgognoni e orientali, rielaborandoli secondo uno schema peculiare. Tra i primi e più rappresentativi edifici romanici è la basilica di San Nicola a Bari. Accanto ai monumenti romanici spiccano anche importanti emergenze gotiche, come il Duomo angioino di Lucera e la Basilica del Santo Sepolcro a Barletta. Dalla fine del XVI secolo in clima di Controriforma, fino alla prima metà del Settecento, si diffonde il barocco leccese, declinazione del barocco. Questa corrente artistica si diffuse in tutta la provincia salentina favorita oltre che dal contesto storico, anche dalla qualità della pietra locale impiegata; la pietra leccese. Assai diversa dal barocco leccese e maggiormente legata alla cultura del Settecento, tanto da sfociare nel rococò, è l'architettura tardobarocca della Capitanata.

Architetture civili, simbolo della Puglia sono i trulli, trulli, costruzioni coniche in pietra a secco con il tetto ricoperto di chiancarelle (lastre di pietra calcarea) dichiarati patrimonio dell'UNESCO nel 1996 per la loro primitiva tecnica costruttiva rimasta intatta e perfettamente funzionale. La cupola conica, in particolare, è formata disponendo le pietre in cerchi concentrici che, andando in alto, decrescono, ed è chiusa da un monolite di forma circolare decorato da un pinnacolo. La zona di maggior concentrazione dei trulli è la Valle d'Itria, precisamente nei territori di Alberobello.

Architetture militari, anche la Puglia ha subito il processo dell'incastellamento, soprattutto durante il regno di Federico II di Svevia, che aveva creato una vera e propria rete castellare. Vi sono numerosi tipi di architetture militari come torri costiere antisaracene, bunker costieri risalenti alla seconda guerra mondiale, impianti castellari e città fortificate. Tra le varie fortificazioni spicca per peculiarità Castel del Monte, patrimonio dell'UNESCO dal 1996. Nel resto della regione vi sono altre grandi strutture militari, costruite o ampliate perlopiù durante il regno di Federico II, come la Fortezza Svevo-Angioina di Lucera, il Castello Svevo di Bari, Trani, Barletta, Taranto, Brindisi, Lecce, Otranto e il Castello di Gallipoli oltre a quello di Manfredonia.

Le grotte, il sottosuolo geologico della Puglia è costituito per la maggior parte di roccia calcarea, la cui principale caratteristica è la scarsa resistenza all'opera di erosione degli elementi, come acqua dei torrenti e del mare e dei venti. Nel corso dei millenni questi fenomeni hanno dato luogo ad gran numero di grotte sparse per tutto il territorio; le Grotte di Rada, di Levante e di Ponente a Santa Maria di Leuca, la Grotta Zinzulusa e la Grotta Romanelli a Castro e le Grotte di Castellana a Castellana Grotte.

Fonte: WiKipedia

Le foto possono essere prelevate gratuitamente, in caso di pubblicazione è richiesta l'autorizzazione tramite e-mail e la citazione della fonte.

Hanno collaborato con materiale fotografico di alcune gallerie su questa pagina:
Enrico Lasio.